Genova ZeroUno
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Che cos'è?
Genova ZeroUno è un adattamento del testo di Fausto Paravidino "Genova '01", commissionato dal Royal Court Theatre di Londra in seguito ai fatti tragici avvenuti a Genova nel 2001 in occasione dell'incontro del G8. Il testo e lo spettacolo che la compagnia mette in scena non si prefiggono di essere una fedele ricostruzione di quei giorni, ma solo un viaggio nella memoria, sia personale dell'autore sia in quella collettiva e di offrire un punto di vista su quegli avvenimenti.
Il testo è stato integrato con un finale che vuole gettare uno sguardo sulla relazione tra quanto raccontato e quello che è rimasto di quei giorni, quattro anni dopo, che vuole raccontare come i fatti di Genova abbiano cambiato delle vite.

Perché Genova ZeroUno?
Perché è un testo importante, che merita più di altri di andare in scena. Ma Genova ZeroUno è anche esperimento teatrale e una prova d'attore, in quanto lo proponiamo epurandolo completamente sia dei personaggi, sia degli attori.
I personaggi non esistono, non hanno storia, non hanno personalità, non hanno passato e la loro presenza sul palco è giustificata solo in quanto “tipi”, stereotipi culturali che chiunque di noi può associare ed identificare con persone strappate alla vita reale, anche alla propria.
Anche gli attori, al pari dei personaggi, non hanno identità e le voci del racconto saranno come maschere che gli attori si scambieranno tra una scena e l’altra.
Con questa scelta vogliamo togliere il volto ai cronisti, di professione o estemporanei che siano, e lasciare che sia la loro voce e quindi la cronaca di quei giorni a raccontare una storia della quale tutti, in primo luogo gli spettatori, siamo o avremmo potuto essere protagonisti.
Genova ZeroUno vuole essere anche il nostro modo per non dimenticare un evento tra i più complessi e significativi della politica italiana dell’ultimo decennio e che a distanza di anni non ha ancora trovato il suo epilogo.